Leggi l'informativa del Regolamento Europeo GDPR

Il sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione

Stampa

Massaggio musicale

Nel mondo fisico, la musica è indispensabile per ristabilire l’ordine nella materia disorganizzata.
La scienza esoterica raccomanda il canto come metodo di trasformazione delle energie negative in energie positive.
Dai tempi più antichi, la musica viene utilizzata come metodo di guarigione e di trasformazione delle energie.
Anche oggi, l’uomo può usare la musica per guarirsi e trasformarsi. 
Alcuni stati non possono essere trasformati in alcun modo se non con la musica.
Il canto è un richiamo dell’anima umana alla Natura e poiché la Natura è benevola, come risposta invia all’uomo le sue forze intelligenti e creatrici per il ristabilimento della sua salute.
Se chiedete al malato di cantare un poco ogni giorno, guarirà.
Al contrario, se chi sta bene smette di cantare, si ammalerà.
La musica si trova al limite tra il mondo fisico e quello spirituale. 
Grazie ad essa l’uomo può trasformare le proprie energie.
Con il canto si introduce nell’organismo umano una energia vitale specifica.
Se siete nervosi, irritati, mal disposti, cominciate a cantare, il vostro stato migliorerà subito. 
Con il canto, potete sviluppare capacità e talenti tali che non sarebbero accessibili in nessun altro modo.
Quando l’uomo canta, l’anima e lo spirito devono coinvolgersi.
Così facendo le vibrazioni cambiano, la loro intensità aumenta e tutto si riflette in una maniera benefica sull’organismo.
Quando cantate, l’amore, la saggezza e la verità devono prendere parte al vostro canto ed esprimere tutto ciò che Dio ha deposto in voi.
Voi attualmente non vi servite ancora della musica come metodo di guarigione e di sviluppo per le vostre possibilità e talenti.
Con la musica potreste produrre in voi forze, eliminare scoraggiamenti e fare sparire i dolori. 
Cantate una, due, tre, quattro, cinque volte lo stesso suono – la stessa nota – o tutta la gamma e vedrete che il vostro stato migliorerà.
I suoni musicali sono legati all’organismo umano.
Il cervello possiede i propri suoni e le proprie vibrazioni, così come il cuore, lo stomaco, il fegato, i muscoli, le ossa.
Tutto risuona e vibra in maniera specifica. In futuro la musica avrà un ruolo essenziale per la guarigione.
La persona ammalata deve cantare tutto il giorno per guarire, e la persona in salute deve cantare per preservarla.

Il cuore rappresenta la nota “do”,

il sistema respiratorio alla nota “re”,
il fegato alla nota “mi”,
i reni alla nota “fa”,
la milza alla nota “sol”,
la vescica biliare alla nota “la”,
il sistema digestivo alla nota “si”.

Le malattie dello stomaco derivano dalla perdita di intensità delle sue vibrazioni, lo stesso vale per i polmoni.

Voi potete così utilizzare la musica 
per aumentare le vibrazioni del corpo e guarirlo.
Esistono musiche capaci di raccontare fiabe. 
Certi canti possono guarire ed anche scacciare la morte, che fugge perché ne ha paura.
Chi canta, raramente si ammala e, anche ammalandosi, guarisce facilmente; questo succede perché la musica è un buon metodo curativo.
Senza la musica, senza il canto, il corpo si smagnetizza.
Anche l’anima si armonizza con la musica.
Spesso vi lamentate delle vostre malattie e delle vostre sofferenze, e io vi dico: “Cantate alle vostre malattie e alle vostre sofferenze”. 
Se siete malati e non potete muovere le gambe, cantate! 
Cantate tutto il giorno, tutto l’anno, cantate alla vostra malattia e vedrete i risultati.
Quando sentite che state per ammalarvi, non abbiate paura, non cercate subito aiuto all’esterno, ma iniziate a dialogare con la vostra malattia. Domandatele da dove viene e che cosa si aspetta da voi. 
Quando capite le sue intenzioni, non scacciatela subito, cominciate a canticchiarle un canto. 
Essa resterà un po’ da voi in visita e dopo se ne andrà. 
Tutti vorrebbero essere in buona salute ma non sanno come ottenerla.
Alcune persone ammalate guariscono al suono di un violino, altre al suono di una chitarra, altre ancora al suono di un flauto, eccetera. I diversi strumenti hanno una propria influenza specifica su ogni persona. 
Se la persona ammalata ama il violino, suonatele il violino, ma una musica le cui vibrazioni siano ascendenti, non una musica in gamma minore.
Se siete anemici, intonate spesso il suono “do”, che è il suono della vita. Grazie ad esso apporterete un po’ di oro al vostro organismo.
Le persone dal carattere un po’ duro e brutale suonino la musica di Chopin che trasmetterà loro la dolcezza. 
Chi ha perduto il senso della vita suoni Bach. 
Chi non ama né leggere né pensare suoni Beethoven. 
Chi non ama la poesia suoni Mozart.
Ogni musicista è come un “buon frutto”, occorre sceglierlo in funzione del proprio stato.
Non è la stessa cosa mangiare mele, pere, ciliegie, uva o altri frutti.Quando si cucina si deve cantare, quando si lavora nelle vigne si deve cantare, quando si semina, durante la mietitura, cantate!
Il canto è come una formula magica, è il giusto pensare.
Tuttavia la musica non guarisce sempre tutte le malattie.
Voi vi chiedete: “Ma se lo canto, guarirò veramente?” 
Ma non cantandolo siete sicuri di guarire? 
Allora cantate e non ponetevi la domanda! 
Se cantate, guarirete!
In futuro i medici guariranno grazie all’aiuto della musica e dei canti. Oggi potete anche riderne!
Gli esseri umani non sospettano neppure quanto siano ridicoli e deformati senza musica, 
vale a dire senza musica nei rapporti, 
nei movimenti, nei sentimenti, nei pensieri, nelle azioni. 

*PETER DEUNOV*

(Maestro Spirituale di Omraam Mikhaël Aïvanhov)