Stampa

Meditazione e Regressione

Il nostro viaggio spirituale segue un sentiero che è dentro di noi, ed è unico. Saggi Maestri possono indicarci la via, ma solo noi possiamo fare il viaggio. Procediamo secondo il nostro passo e non ci sono tabelle di marcia o una scadenza per raggiungere l’Illuminazione. Fare una regressione a eventi significativi della fanciullezza, dell’infanzia o persino delle vite precedenti può portare grande sollievo e beneficio nel presente. 

 

Talvolta i sintomi possono essere eliminati anche attraverso il semplice ricordo.
I ricordi possono portare alla comprensione e questa spesso conduce alla guarigione".    Brian Weiss

Uno dei tanti benefici ottenuti con la meditazione e la regressione è il cambiamento dei valori, o della prospettiva, che ci permette di capire con maggior chiarezza quali sono le cose davvero importanti per noi e quelle che invece non lo sono.

Cambiamo i nostri valori quando scopriamo che siamo immortali, ossia che non moriamo insieme al nostro corpo. Quando sperimentiamo la regressione alle esistenze precedenti, ci rendiamo conto che abbiamo già vissuto in passato e che torneremo a vivere in futuro, di nuovo uniti ai nostri cari. La natura del dolore e del lutto subisce una trasformazione quando diventiamo consapevoli che, malgrado si sia perso il contatto fisico con la nostra famiglia e con gli amici, ci incontreremo di nuovo nell’Aldilà o in un’altra vita.
La consapevolezza di essere creature spirituali innesca cambiamenti radicali, portandoci ad apprezzare enormemente qualità come l’amore, le relazioni positive e la compassione. Percepiamo con maggior chiarezza la nostra connessione con tutti gli esseri. Questi nuovi valori gettano le basi per la felicità.
Le nostre priorità cambiano; gli eventi o le persone che prima ci turbavano o ci esasperavano adesso possono essere visti sotto una luce nuova e da una prospettiva diversa. Diventiamo più pazienti e comprensivi.
La sensazione di calma e di pace interiore si espande. Iniziamo a considerare gli ostacoli nella nostra vita come opportunità per imparare, trampolini disseminati lungo il nostro viaggio di crescita ed evoluzione. Dopo tutto, siamo esseri spirituali eterni che cercano la via verso casa, sempre amati e mai soli.
A questo livello, niente può farci male.        Brian Weiss

Sei sempre di corsa..?
Hai la sensazione di non riuscire a fare tutto quello che devi..?
Hai la sgradevole sensazione di essere nella centrifuga di una grande lavatrice..?
Ti chiedi spesso se la Vita è una corsa a ostacoli dove non si arriva mai al traguardo..?

Ti piacerebbe fermare, per un po’, il tempo..?
Ti piacerebbe essere felice il doppio pur facendo la metà..?
Ti piacerebbe uscire dal cestello della lavatrice, e osservare il mondo..?
Ti piacerebbe riuscire a sorridere proprio nel bel mezzo di una ‘tempesta’ sicuro che c’è la farai..?
Ti piacerebbe addormentarti serenamente la sera…e svegliarti contento il mattino..?

E’ sufficiente fermarsi un attimo… lasciarsi andare… rilassarsi… e ritrovare il proprio centro... ricaricandosi…
Riprendere poi le proprie attività, rinati ricaricati e in ARMONIA con la VITA.!!

Durante il Seminario sperimentiamo:

  • Rilassamento profondo e la Meditazione
  • Regressione all'Infanzia e Guarigione del Bambino Interiore
  • Regressione alle Vite precedenti per sciogliere paure e fobie
  • Consegna Attestato e CD, con guida alla Meditazione e Regressione.

Tutti i nostri problemi derivano dall'attaccamento, e la meditazione è il mezzo mediante il quale disimpariamo la nostra tendenza all'attaccamento. Quando molliamo la presa, sorge una sensazione naturale di spazio:questa è la meditazione. Lasciar la presa ed aggrapparsi sono entrambi stati della mente;questa mente che quando non stiamo attenti è così gradevolmente, intelligentemente, sofisticatamente ingannevole.
La meditazione è il sentiero della semplicità, dell'apertura, del mettere a punto, dell'affrontare la mente: usare la mente per domare la mente.
La base della pratica della meditazione è il rilassamento. E' estremamente importante che stiate comodi e consentiate a pensieri ed emozioni di acquietarsi. Non c'è nulla da raggiungere o portare a compimento così lasciate andare.
Lasciar andare ogni solennità, e perfino l'idea stessa che state meditando. Lasciate che il vostro corpo rimanga così com'è, e respirate come vi viene, naturalmente.
Quanto alla mente, la cosa essenziale non è sopprimere i pensieri o troncarli, ma semplicemente lasciarli esistere senza lasciarsene sedurre o distrarre. Non cercate di manipolarli. Se state sognando o pensando... limitatevi a sognare o pensare... se non aggiungete altro carburante, i pensieri si estingueranno da soli...
Ogni respiro è Vita: semplice, possente, normale e libero. Se espirate e poi non inspirate più siete morti. Limitatevi semplicemente ad essere consapevoli del respiro mentre viene e va: dovreste essere appena presenti ed attenti. Siate con il respiro, fluite con il respiro.
È come se foste Nuvole che attraversano il cielo, o prati mossi dal vento: limitatevi ad essere qui. Dopo un po' di tempo che sarete consapevoli del respiro, il respiro stesso, colui che respira e l'atto di respirare diverranno una sola cosa... (Sogyal Rinpoche)

Se desideri, puoi anche prenotare una seduta individuale di regressione, telefonando al: 328 1805682 - oppure scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Grazie,

domenicoantonio

  Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si accetta di utilizzare cookie.Per ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggere la sezione Cookie Policy

Accetto cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information