Stampa

Terza dimensione

La terza dimensione, così come noi la conosciamo, presto cesserà di esistere; imploderà ed ogni cosa che vibra sulle sue frequenze sarà sollevata ad un grado superiore. Noi transiteremo al 4° e subito dopo, molto rapidamente passeremo al 5°.

Secondo gli Andromediani, la quarta dimensione è quella della coscienza unitaria. È a questo livello che una razza diventa interamente telepatica: gli Esseri hanno coscienza gli uni degli altri, condividono sentimenti e pensieri, non sono più separati ma formano un’Entità collettiva ed un unico sentire.
In quarta dimensione, è possibile creare ipso facto ciò che si pensa. Qualunque sia la singola opinione, essa si appalesa all’istante. Vi è quindi un elevato grado di responsabilità di fronte a questo. Tutti possono leggere nelle menti degli altri. Se ne deduce che necessita essere sinceri.
Non si possono avere pensieri nascosti perché chiunque li vedrebbe. Significa quindi che la menzogna o il nascondimento di qualche cosa verrebbe immediatamente scoperto. quando la nostra economia crollerà e noi passeremo in quarta dimensione, cambierà anche il nostro sistema politico e giudiziario. Per qualche tempo continueremo ad avere dei giudici, ma saranno delle persone sensitive, le giurie e le assemblee composte da individui preparati spiritualmente.
In quarta dimensione, quando si tocca la mano di qualcuno, immediatamente si viene a conoscere tutto di lui. Dunque non ci saranno più intenzioni nascoste. Ciascuno dovrà diventare realmente sincero.
Per gli Andromediani, le cose sono molto diverse da come le percepiamo noi. Dalla nostra prospettiva di 3D, la quinta appare come quella della Luce. Gli scienziati ritengono di conoscerla perché hanno scoperto l’esistenza e certe proprietà fisiche dei fotoni e iniziano a percepirne l’essenza spirituale. Nelle dimensioni luminose, c’è una vasta ricchezza in tutti i campi, molta attività e un’enorme differenza di vita.
Nel mondo degli Andromediani, tutto è creato col pensiero, come ha fatto Dio al momento della Creazione. Essi utilizzano “alla grande” la tecnologia olografica per plasmare il proprio habitat con la mente e alcune delle loro forme-pensiero sono codificate geneticamente negli oggetti e nelle loro astronavi. Sono davvero Esseri profondamente spirituali. Il loro obbiettivo è quello di evolversi senza posa. Desiderano migliorare sempre più e sono di continuo alla ricerca dell’Essenza reale di Dio. Sanno che Egli esiste ma “Quello” che sia veramente, nessuno lo sa. È la ragione per cui Lo chiamano “Il Principio”, l’Essere.
Ora sono impegnati nello studio della dodicesima dimensione e la considerano come un trampolino spirituale in grado di apportare nuove possibilità evolutive. Secondo gli Andromediani, noi terrestri, facciamo parte di un gruppo di Anime che chiamano “Paa Tal”. Questi individui sono capaci di creare delle forme di vita che possono evolversi verso i gradi superiori dello Spirito grazie al libero arbitrio.
Abbiamo ancora del cammino da percorrere per diventare degli Esseri che meritano di raggiungere la libertà.
Bisogna imparare ad amarci e a rispettarci reciprocamente. Dobbiamo sul serio cominciare a prendere coscienza di ciò che facciamo, piuttosto che premere il tasto della televisione prima di alzarci la mattina per andare al lavoro, e ripetere la stessa cosa la sera… come dei robot.
All’inizio avevamo 12 eliche di DNA. Dieci di esse ci sono state tolte dal gruppo di Orione sotto il controllo draconiano allo scopo di asservirci e di trattenerci nell’involuzione.
I Draconiani intendono assolutamente impedirci di progredire spiritualmente, perché hanno scoperto in noi un aspetto della genetica che ignoravano: il nostro vasto campo emozionale, e considerano questo parametro sconosciuto come una potenziale minaccia.
Ci troviamo ad un livello evolutivo molto diverso da tutti gli altri popoli galattici. Anche gli Andromediani non capiscono come possiamo detestarci fino al punto di volerci uccidere: “Perché i Terrestri non comprendono che tutto ciò che li circonda si trova lì perché ne hanno la necessità?”
Il fatto che possiamo saccheggiare e distruggere il nostro ambiente così, senza scrupoli, per loro è un vero enigma. Come se avessimo un altro luogo dove andare. Non ne abbiamo!
I Terrestri sono anche in grado di creare senza la tecnologia ed è ciò che pone un problema ai Draconiani. ardi mostrare amore e compassione l’un l’altro.
Abbiamo la capacità tutti noi, anche se lo ignoriamo, di viaggiare nel tempo e ideare tutto, solo proiettandoci spiritualmente con la nostra coscienza consapevole.
Possiamo attuare questo a causa  del  nostro  sistema  interno  di  affidamento alla Luce e del nostro campo emozionale estremamente vasto.
A detta degli Andromediani, è la nostra polarità mascolina che crea il pensiero mentre quella femminina permette alle cose di realizzarsi attraverso l’emotività.
Tuttavia la 3D è incredibilmente densa e alla maggioranza delle specie extraterrestri ripugna di avventurarvisi.
Gli Esseri di Andromeda percepiscono gli effetti di questa densità come se immergessero le mani in un bagno di gelatina vischiosa!
Quello che li stupisce maggiormente di noi è che riusciamo a creare anche in questa terza dimensione.
Malgrado la pesantezza della sua vibrazione, il nostro intento può letteralmente ideare di tutto.

  Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si accetta di utilizzare cookie.Per ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggere la sezione Cookie Policy

Accetto cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information