Stampa

Test simboli Gemometri Sacra

La Geometria Sacra è la scienza e la consapevolezza della struttura della forma intesa come la nave per la coscienza e l’intelligenza della Mente Universale. Le sue forme incapsulano la conoscenza auto-esistente delle leggi universali. Ciò che esiste lo crea attraverso un modello geometrico che è originariamente formato dalla meditazione della Mente Universale e secondariamente dalla miriade di pozze della mente collettiva che comprendono galassie, stelle, mondi e specie. In questo modo l’universo che conosciamo esiste nei rapporti di geometria su una scala infinita “Come sopra, così sotto”, e come tale tutte le cose possono essere comprese attraverso il numero. “Tutto è numero” – Pitagora.

La parola “Geo-Metria” significa letteralmente la misurazione del mondo. La geometria è considerata sacra quando viene usata come ponte metaforico per comprendere, esplorare o rappresentare la natura della coscienza e dell’esistenza. Di conseguenza l’applicazione della Geometria Sacra  in associazione con l’idea spirituale e l’adorazione della divinità può essere trovata in abbondanza sia nella nostra cultura antica che in quella più recente.

Lasciati guidare dal Cuore e scegli uno dei simboli rappresentati nell’immagine, di seguito trovi una breve descrizione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1. Il seme della vita
Rappresenta i sette stadi, passi o giorni della creazione. La creazione di un modello vibratorio   di spazio (radiazione elettromagnetica) è l’effettivo processo di creazione stesso che altrimenti è simboleggiato da vari concetti come “giorni della creazione” per rendere qualcosa di altrimenti quasi impossibile da spiegare, molto più facile da gestire.
Il seme della vita è il simbolo della creazione e della fertilità.
Nel processo in corso per replicare le sfere e formare più Vesica Pisces, si possono vedere molteplici forme di creazione che provengono dall’infinita cascata (riproduzione) di ulteriori motivi geometrici.
Il seme della vita è la stampa blu dell’universo.
Il seme della vita è un elemento fondamentale del Fiore della vita, da cui deriva il frutto della vita. Un altro progetto per tutto, il frutto della vita crea tutti gli elementi, le molecole, gli organismi e anche tutto il resto dell’universo. In altre parole, tutto ciò che dimora nella realtà viene dalla forma  del seme della vita.

2. Il Fiore della vita
Il fiore della vita è una forma geometrica composta da più cerchi disposti uniformemente sovrapposti disposti in un motivo simile a un fiore con una simmetria di sei volte simile a un esagono. La forma perfetta, la proporzione e l’armonia del Fiore della vita  sono state conosciute da filosofi, architetti e artisti di tutto il mondo. I pagani considerano la geometria sacra contenente un antico valore religioso che descrive le forme fondamentali dello spazio e del tempo. Nel senso pagano, si ritiene che contenga un tipo di Registro Akashico di informazioni di base  di  tutti gli  esseri viventi ed è l’espressione visiva delle connessioni della vita che attraversano tutti gli esseri senzienti.
Il fiore della vita contiene un simbolo segreto creato tracciando 13 cerchi. Facendo questo, si può scoprire il modello più importante e sacro dell’universo. Questa è la fonte di tutto ciò che esiste; ed è chiamato il frutto della vita. Contiene 13 sistemi informativi. Ognuno spiega un altro aspetto della realtà. Quindi questi sistemi sono in grado di darci accesso a tutto ciò che va dal corpo umano alle galassie. Nel primo sistema, ad esempio, è possibile creare qualsiasi struttura molecolare e qualsiasi struttura cellulare vivente esistente nell’universo. In breve ogni creatura vivente.
La forma più comune del “Fiore della vita” è il modello esagonale (dove il centro di ciascun cerchio si trova sulla circonferenza di sei cerchi circolari dello stesso diametro), composto da 19 cerchi completi e 36 archi circolari parziali, racchiusi da un grande cerchio.
Il “seme della vita” è formato da sette cerchi posizionati con una simmetria di sei volte, formando un modello di cerchi e lenti, che funge da componente di base del disegno del Fiore della vita
Il Tempio di Osiride ad Abydos, in Egitto, contiene l’esempio più datato. è scolpito in granito e può forse rappresentare l’Occhio di Ra un simbolo dell’autorità del faraone. Altri  esempi  possono essere trovati in arte fenicia, assira, indiana, asiatica, mediorientale e medievale  .

3. Il frutto della vita 
Rivelazione 22: 2 “… l’albero della vita portava dodici frutti, cedendo il frutto ogni mese, e le foglie dell’albero servivano per la guarigione delle nazioni”.
Ci sono tre aspetti del Fruit-of-Life: il concettuale attraverso la Geometria Sacra, quello  pratico attraverso l’applicazione delle informazioni su questo sito web e l’effettivo che potrebbe essere chiamato Punto Zero o Energia Sorgente.
Concettualmente, il “frutto della vita” è un sistema di informazioni che si trova nella Geometria Sacra. È anche conosciuto come il “Santo dei Santi” della Geometria Sacra perché è un modello nascosto all’interno del famoso modello “Fiore della vita” che si trova in tutto il mondo. Si dice che il Fiore della Vita sia il vero progetto dell’universo, contenente le basi per la progettazione di ogni struttura atomica e molecolare, e  forma di vita … essenzialmente tutto ciò che esiste. La scienza moderna e lo studio della fisica quantistica stanno confermando il significato cosmico   delle forme geometriche sacre che sono gli elementi costitutivi di ciò che chiamiamo realtà.
La forma del Frutto della vita  è composta da 13 cerchi. 13 è anche la chiave per l’unità e per la transizione tra mondi e dimensioni. Tutti quelli che suonano uno strumento conoscono la scala cromatica delle 12 note. La 13a nota sta effettivamente ripetendo la prima nota, solo su una frequenza più alta. Quando raggiungi un’ottava superiore, entri in una dimensione superiore!
Studiando la struttura del frutto della vita puoi aprire la porta verso mondi e dimensioni superiori. Si afferma anche che la struttura del frutto della vita contiene tutte le possibili dimensioni dell’universo.
L’importanza e il potere di questa struttura risiede nel suo potenziale. Se colleghiamo tutti i centri dei 13 cerchi, il risultato sono 78 linee che creano una struttura conosciuta come “Cubo di Metatron” (nella tradizione cabalistica, Metatron è l’arcangelo responsabile di tutti i mondi).

4. La Vesica Piscis
La Vesica Piscis rappresenta la comunione di due per creare un terzo. Dio incontra la Dea. Il sole incontra la luna Il paradiso incontra la terra . Come puoi vedere, è l’intersezione di due cerchi uguali in cui il centro di ogni cerchio è incontrato dall’esterno dell’altro cerchio: è l’incontro perfetto. Alcune forme di Kabbalah danno particolare rispetto alla Vesica Piscis. Alcune filosofie metafisiche interpretano questo come la femmina yoni. I matematici dell’antico Egitto usavano i principi delle forme negli edifici sacri. Il centro è chiamato mandorla, che è spesso usato per circondare Cristo nelle immagini – motivo per cui questo è anche chiamato il simbolo “Gesù Pesce”.

5. Il Cubo di Metatron
Metatron è il nome di un angelo nel giudaismo e alcuni rami della mitologia cristiana. Non ci sono riferimenti a lui nel Jewish Tanakh o nelle Scritture Cristiane (Nuovo e Vecchio Testamento). Sebbene sia menzionato in alcuni brevi passaggi del Talmud, Metatron appare principalmente nei testi mistici ebraici medievali e in altre fonti esoteriche e occulte post-scritturali. Nella tradizione rabbinica, è il più alto degli angeli e serve come lo scriba celeste.
Nella mitologia egiziana era Thoth lo Scriba.
Secondo l’antica teoria degli alieni, gli dei e il regno angelico erano extraterrestri.
Non c’è consenso sulla sua genesi o sul ruolo che svolge nella gerarchia di Paradiso e Inferno. Una figura misteriosa, Metatron è identificato con il termine “minore YHVH” che è il Tetragramma Minore – in una versione talmudica letta dallo studioso karaita Kirkisani.
La parola “Metatron” è numericamente equivalente a Shaddai secondo la gematria ebraica, quindi si dice che abbia un “Nome come il suo Maestro”.
Il Talmud registra un incidente con Eliseo ben Abuya, chiamato anche Aher (“un altro”), che si dice sia entrato in Paradiso, e vide Metatron seduto (un’azione in cielo che è lecita solo a Dio stesso). Eliseo ben Abuya perciò guardò Metatron come una divinità, e si dice che abbia detto: “Ci sono davvero due poteri in cielo!”
I rabbini spiegano che a Metatron è stato permesso di sedere a causa della sua funzione di Scrittore Celeste, annotare le azioni di Israele, mentre Thoth era lo scriba egiziano.
Questo simbolo mi scioglie il cuore. La prima volta che vidi la Vesica Piscis, fui trafitto – la mia anima stava ricordando qualcosa di sacro.

 
6. L’ Albero della vita
L’albero della vita è un albero mistico e magico ben conosciuto in molte culture, risalente ai tempi antichi. Razze e religioni diverse lo chiamano con nomi diversi, ognuno con il proprio albero della vita nelle sue mitologie. Tutti hanno significati simili come fonte di vita nelle rispettive culture.
I simboli dell’albero della vita comprendono tutti gli aspetti dell’albero stesso e cosa significano questi elementi. Ha le radici, il tronco, i rami, le foglie e tutti i tipi di frutti provenienti dallo stesso albero. Tutte queste parti dell’albero rappresentano l’albero in modo simbolico.
Le radici scavano in profondità, il tronco stabilisce un fondamento, i rami si protendono per il sostentamento, le foglie raccolgono forza e il frutto dà se stesso.
Il significato dell’albero della vita deriva dai suoi aspetti simbolici. Se dai un’occhiata ai simboli puoi estrarre il significato attraverso ciascuno di questi simboli. In primo luogo, l’albero della vita fornisce, il respiro della vita. Questo respiro è anche rappresentato dalla natura spirituale dell’aria, che è “ispirare”.
Il significato delle foglie dell’albero è stato pensato per essere “curativo” nelle sue proprietà. Quindi guardiamo alla guarigione non solo dal punto di vista fisico, ma dal punto di vista spirituale o emotivo.
Bene, questi sono i sei simboli sacri che amo di più e sono molto speciali per me. Li uso per la meditazione, la visualizzazione e i mantra. Inoltre, ti possono aiutare a concentrare le tue energie e usarle per molti (scopi positivi e creativi lo spero). Pensa a uno di loro e già puoi provare pace interiore e una sorta di sacra ammirazione interna. Qualcosa è veramente sacro in loro! 

 http://spirtualposts.com/archives/6505

 

  Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si accetta di utilizzare cookie.Per ulteriori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggere la sezione Cookie Policy

Accetto cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information